Viaggiare - Diari di Viaggio


SCOZIA

di Sylvie Surmely

Un piccolo sguardo sul nostro viaggio in Scozia. Le considerazioni sono in funzione dei nostri gusti personali e i luoghi descritti nell'ordine della nostra visita: costa orientale e poi costa occidentale.

Prima della Scozia:

- Legoland: a Windsor, nella grande periferia ovest di Londra. E' un grande parco a tema consacrato ai mattoncini Lego, veramente piacevole per i piccoli… ed anche per i loro genitori.

- Le rovine del Castello di Dunstanburgh, appena prima dell'arrivo in Scozia.

SCOZIA:

- Tantallon Castle

- North-Berwick: graziosa cittadina sul mare

- Edimburgo: L'abbiamo visitata velocemente, poiché non amiamo molto le città quando siamo in vacanza, preferiamo il contatto con la natura. Ma è una bella cittadina, anche se è difficile trovare un posto per parcheggiare senza ricorrere al campeggio. Noi abbiamo avuto la fortuna di trovare un parcheggio defilato in una piazza periferica.

- All'uscita della città verso il nord, il Ponte Forth Bridge (a pagamento), con struttura in ferro sullo stile della Tour Eiffel.

- Culross: bel villaggio Patrimonio Mondiale, veramente accogliente e pieno di charme, sosta possibile sul parcheggio in riva al mare.

- Trossachs: di cui parlano tutte le guide: Boh, non ci sono sembrate nulla di eccezionale queste montagne paragonabili a molte altre ed il parco ci ha deluso un po'.

- Loch Tay: l'abbiamo percorso dalla riva sud, contrariamente a quanto dicono in genere le guide. Attenzione, sulla strada c'è un divieto per le caravan ma non per i camper. I passaggi si effettuano come in molte delle strade "single track", con i "passing place", piccole rientranze che permettono di sostare per far passare il veicolo che giunge dalla parte opposta. Gli scozzesi sono molto gentili, vi fanno sempre cenno per farvi passare per primi. La strada è magnifica, in piena natura e col bel tempo è eccezionale. Questo è stato il primo loch che abbiamo visitato. Sulle sue rive parecchi punti di vendita di fragole squisite.

- Queen's View: bisogna vederlo, ma niente di così eccezionale.

- Blair Castle: bellissimo castello dipinto di bianco, ci è piaciuto molto. La visita comprende molte sale. Parcheggio all'esterno gratuito prima del parco da traversare a piedi, mentre il parcheggio del castello costa 5 Lire Sterline. Un po' caro per un parcheggio.

- Dunkeld: villaggio simpatico per una sosta notturna su un piccolo parcheggio vicino al centro: cattedrale e piccole case antiche sulla piazza principale.

- Glamis Castle: il castello della regina madre. Qui vi potete parcheggiare all'interno del parco, vicino al castello. La visita si effettua solo in inglese ed è molto interessante.

- Dunottar Castle: a sud di Stonehaven. Rovine di un castello in riva al mare su una penisola: un vero regalo per gli occhi all'alba e al tramonto. Anche l'interno merita di essere visitato.

- Aberdeen: sosta notturna in riva alla spiaggia.

- Dufftown: distilleria Glenfiddish, una delle rare visite gratuite ad una distilleria. Se amate il whisky, non aspettatevi prezzi interessanti in Scozia: costa meno nel vostro paese.

- Inverness e il Loch Ness: grande lago (loch) ma niente di eccezionale. Sul bordo, Castello di Urquhart. Abbiamo preferito la riva sud, più selvaggia. Difficile, anzi impossibile, parcheggiarsi vicino al castello, il parcheggio è piccolissimo e pieno di bus. Ne stanno organizzando uno più lontano, con servizio di navetta a pagamento per il castello. Abbiamo dormito sulla riva sud, proprio di fronte al castello, su un'area pic-nic.

- Fort Augustus: Piccola cittadina da visitare per le sue chiuse successive sul Caledonian canal che unisce il Mare del Nord all'Oceano Atlantico.

- Bonar Bridge: paese da dove parte una magnifica strada che porta a Lochinver, la strada A837, magnifica e deserta che termina sul Loch Assynt. Bel paesaggio selvaggio.

- Loch Assynt e le rovine del Ardvreck Castle: non rimane più molto del castello dei Mac Leod.

- Per scoprire la natura della profonda Scozia, abbiamo fatto il giro della Penisola di Lochinver con la strada B869 che costeggia il mare. Strada con molte curve, molto stretta e in pendenza: 25% verso Drumbeg (nord di Lochinver), sosta sul bordo di un loch, su un parcheggio o meglio un fazzoletto di terra. Bisogna dire che la sosta è difficile perché spesso i terreni sono proprietà privata.

- Culkein: giro sulla spiaggia e scoperta delle celebri mucche delle Highlands a Clashnessie, vaganti in totale libertà. Altra bella spiaggia a Clachtoll. - Attenzione, non ci sono molte stazioni di servizio nella zona, solo una a Lochinver. Ma questo angolo di Scozia è un vero paradiso per chi ama la natura e vuole stare lontano dalla folla dei turisti.

- Lochinver: villaggio caratteristico, dove avrete occasione di vedere le foche che nuotano nelle acque del porto. Possibilità di fare acqua al porto chiedendo al personale. Vi si tengono gli Highland Games. Chiedere la brochure con le date all'Ente del Turismo. E' uno spettacolo veramente interessante. Trattasi di balli e gare di forza. Se avrete occasione di assistervi, portatevi dei cuscini perché le gare si svolgono per tutta la giornata e alla fine sedere per terra sul prato senza cuscino è stancante. Portate anche dei K-way e degli ombrelli: il tempo cambia diverse volte al giorno in Scozia.

- Inverkirkaig: bel posto sul mare, in particolare al tramonto.

- Bei laghi e belle montagne fino alla A835 a Drumrunie.

- Ullapool: piccola cittadina dove fare shopping.

- Loch a'Bhraoin: sulla A832 a sud du Loch Broom. Bellissima escursione improvvisata verso un piccolo loch e le montagne circostanti. Attenzione, il terreno è intriso d'acqua e gli stivali sono più adatti delle scarpe da trekking. Per sapere da dove iniziare l'escursione, basta fermarsi là dove si trovano già altre vetture e iniziare a percorrere il sentiero.

- Inverewe Gardens: E' incredibile vedere questo giardino esotico ad una tale latitudine, ma non ne siamo andati in estasi. E' anacronistico in Scozia, ma rimane sempre un giardino. Da consigliare a chi ama i fiori e le piante.

- Gairloch, Loch Maree: dove abbiamo trovato un posticino simpatico dove fare passeggiate e passare la notte in riva al loch proprio appena si giunge prima di Talladale.

- Glen Torridon

- Shieldaig: Attenzione, ne esistono due, questo è quello più a sud tra i Loch Torridon e Upper Loch Torridon. Lasciare la strada principale e fare alcune centinaia di metri verso il paese, eccezionale area-natura sulla falesia che domina il minuscolo villaggio sulla riva del mare, con una piccola isola di fronte: un vero regalo per gli occhi. Vi è anche un rubinetto per l'acqua. Si parcheggia sul prato con vista sulla baia, non vi potete sbagliare, vi troverete sicuramente altri camper o caravan e i bambini potranno giocare con le pecore che passeggiano in totale libertà.

- Plockton: paese un po' troppo turistico per i nostri gusti, ma in buona posizione panoramica.

- Isola di Skye: che si raggiunge ora con il ponte a pagamento (5.20 Lire Sterline). Bellissima isola. A Portree possibilità di fare il pieno di gasolio e acquisti nei piccoli supermercati.

- Duntulm Castle: Un cumulo di rovine, ma in un paesaggio battuto dal vento, e con l'immancabile scozzese in kilt che suona la cornamusa.

- Skye Craft Musem: museo dove sono state ricostruite 5 case tipiche che mostrano la vita difficile dei contadini del secolo scorso. Molto interessante.

- Quiraing: Abbiamo percorso la strada nei due sensi (tra Uig e Staffin) per ammirare la natura e fare delle foto.

- Uig: Piccolo porto dove i pescatori pescano capesante (conchiglie di Saint-Jacques) e aragoste e dove si vedono le foche. Da qui partono i traghetti per le isole Harris, Lewis e Uist (Ebridi)

- Dunvegan Castle: non l'abbiamo visitato, ma soltanto passato la notte nel parcheggio all'entrata del castello.

- Spiaggia di corallo di Claigan: col bel tempo è incredibile vedere questa spiaggia formata da piccoli pezzetti di corallo. Bisogna camminare un po' per arrivarci, ma è bellissimo perché ci si trova da soli (con le mucche e le capre) in riva al mare selvaggio.

- Eilean Donan Castle: il castello che si trova su tutte le cartoline. Abbiamo pernottato sul parcheggio ai piedi del castello e abbiamo potuto vedere le maree successive che fanno cambiare il paesaggio intorno al castello. Bellissimo per le foto in quanto esso è illuminato la notte. Purtroppo ora non permettono più la sosta notturna. Il castello è stato ricostruito all'inizio del secolo, e merita anche effettuare la visita dell'interno. E i fans di "Highlander" vi riconosceranno il castello che si vede all'inizio del film.

- Fort William: acquisti

- Glen Coe: questo posto è eccezionale, quando salite fermatevi per ammirare il paesaggio dietro di voi. Angoli bellissimi verso Lochan na h-Achlaise e Loch Bà, con una natura straordinaria.

- Nei pressi di Bridge of Orchy abbiamo passato la notte vicino ad un piccolo ponte sulla destra della strada.

- Glasgow: non l'abbiamo visitata.

Ecco in grandi linee il nostro viaggio in Scozia. Spero che queste informazioni possano essere utili a chi desidera passare le sue vacanze alla scoperta di questo meraviglioso paese.

Nel nord della Scozia, lungo la strada, attenzione ai conigli, sono talmente numerosi che a volte ne trovate diversi sulla strada schiacciati dalle auto.

La cucina scozzese non ci ha particolarmente ispirato, ma comunque abbiamo provato il celebre "haggis": sorprendente, da provare, ma non ne siamo rimasti estremamente entusiasti: è carne tritata mischiata ad erbe, aglio, prezzemolo, ecc. ecc.

In Inghilterra e in Scozia per l'ingresso ai musei, castelli, ecc. c'è anche la possibilità di uno sconto famiglia, che è interessante per chi ha bambini, considerato che i prezzi sono abbastanza alti.

Buon Viaggio!

(Traduzione dall'originale francese di Marina Greco)


Copyright © 2001-2018 Taccuinodiviaggio.it - autorizzazione Tribunale di Roma n 206/07 - tutti i diritti riservati
Tutti gli articoli e i testi firmati presenti in questo sito sono protetti dalla legge 633/1941 sul diritto d’autore